Log In
Avatar

Fai il Login per accedere all'area riservata

 

Controgaranzie a costo zero: il rilancio regionale dei confidi minori

Controgaranzie a costo zero: il rilancio regionale dei confidi minori

Nell’ottica di rilanciare l’accesso al credito per piccole e medie imprese, la Regione Lombardia ha approvato un decreto che garantisce ai confidi un plafond di 25 milioni di euro, con l’obiettivo di facilitare l’accesso al credito attraverso la concessione di controgaranzie a costo zero a favore di PMI (incluse le STP – Società tra Professionisti e le SM – Società Multidisciplinari iscritte nell’apposita sezione del registro delle imprese) e di Liberi Professionisti.

La novità della misura legislativa, che per ora rimane nell’ambito regionale lombardo, è che per la prima volta i fondi per la concessione di controgaranzia saranno accessibili sia ai confidi iscritti nell’elenco ex art. 155 TUB (o art. 112 TUB post riforma) sia quelli iscritti nell’elenco speciale di cui all’art. 107 del TUB (o iscritti all’albo unico ex art. 106 TUB post riforma).

Un decreto, quindi, che rilancia le prospettive dei cosiddetti confidi minori, da sempre più legati al territorio e all’imprenditoria del luogo, che potranno finalmente essere erogatori autonomi di controgaranzie in sinergia con la Regione.

Una misura che si spera venga fatta propria da sempre più regioni, affinché il ruolo dei confidi “minori” sia valorizzato come effettivamente, e storicamente, merita.